Tablet a Colazione, Giornale di Sera: Come Cambia la Lettura

Cambia così. Leggi articoli di giornale su tablet a colazione, notizie brevi su smartphone mentre vai a lavoro, aggiornamenti su Pc quando sei in ufficio. E il quotidiano di carta di sera, sul divano, quando hai voglia di interviste e inchieste. Ma solo se e quando hai tempo. Perché in questi mesi è successo qualcosa. Come spiega il designer di media Mario Garcia

DIETA MEDIATICA Pranzo, colazione, cena: quando gli esperti di comunicazione parlano di dieta mediatica, a me viene in mente il cibo che si mangia a tavola.

Invece con il digitale e le nuove tecnologie è cambiato il nostro modo di leggere i giornali.

ADDIO CARTA Riporto due immagini pubblicate nel blog del designer di giornali e media Mario Garcia. Tempo fa Garcia ha inventato il concetto di media quartet: oggi qualsiasi giornale è come una musica che esiste solo se suonata da quattro strumenti insieme, altrimenti non sta in piedi. Sono il giornale di carta, il tablet, lo smartphone, il pc. Ma fino a qualche mese fa il rapporto tra i quattro strumenti era di equilibrio: a seconda del momento della giornata uno di essi prevaleva. Come nel passaggio solistico di un concerto di Vivaldi. Il giornale arrivava tardi, di sera.

Media Quartet 1

A soli pochi mesi da questa concettualizzazione, il rapporto di forza è radicalmente cambiato. Secondo Garcia il giornale di carta e la lettura su pc non sono più necessari. Il giornale di carta lo si legge di sera, quando si è comodi. Ma solo se si vuole la carta, e se ne hai il tempo. Un lusso. Superfluo. Per non parlare degli scomodi pc, che ti obbligano a stare seduto a un tavolo.

Media Quartet 2

BIORITMO DELLA LETTURA Quel che leggiamo e come lo leggiamo dipende anche da altri fattori. Una lettura lunga, di articoli estesi e ricchi, ha come momento più adatto quello della colazione mattutina. E il riposo serale. Nel resto della giornata si ripiega sulle notizie e gli aggiornamenti di poche righe. Il tablet risponde a entrambe le esigenze. Per questo sta scalzando la carta. Come mostra una tabella di Frédéric Filloux, general manager per le digital operations a Les Echos, pubblicata una settimana fa sulla sua Monday Note e ampiamente ripresa dai blogger.

 Garcia Media

About these ads
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 890 follower