Germania, il femminile Brigitte riporta le modelle in copertina

Nel mondo dei femminili era stata una novità considerevole: eliminare le modelle dalle copertine. Fotografare le lettrici e donne normali, come tutte le altre. Magre e in carne, giovani e in età di nipoti, belle e non belle ma con fascino. L’esperimento l’ha fatto Brigitte, il femminile più venduto in Germania (ora fa circa 600 mila copie), bisettimanale edito da Gruner + Jahr, in edicola dal 1954. In Italia la strada è stata seguita da Donna Moderna (Mondadori), di gran lunga il settimanale femminile più diffuso, diretto da Patrizia Avoledo. Ora, dopo due anni, Brigitte sta riflettendo sulla scelta e potrebbe tornare indietro. Non c’è stato incremento di vendite e per i fotografi lavorare con delle modelle “per caso” è più faticoso e richiede più tempo.

Brigitte ci ripensa, dopo due anni tornano le modelle in copertina.

M’interessa perché: 1) parla di un femminile per un pubblico ampio, il ceto medio, non un lettorato elitario, da glossy magazine.

Il punto: il ceto medio… esiste ancora nell’editoria?

Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...