I consigli della Columbia sulla transizione al digitale

Può il giornalismo sul digitale essere profittevole? Se lo sono chiesti i ricercatori della Columbia School of Journalism. Hanno condotto una ricerca molto approfondita sul tema.
Ci tornerò sopra. In dettaglio.

Per il momento vorrei riportare alcune indicazioni emerse dall’indagine, highlights ancora validi, a oltre un anno dalla pubblicazione.

  • Le piattaforme digitali non devono limitarsi a riproporre contenuti giornalistici esistenti. Dovrebbero dare contenuti originali, di alto valore, pensati per media digitali.
  • Le case editrici devono ridefinire il rapporto con i lettori e gli inserzionisti. I giornalisti devono capire meglio chi li legge e il potenziale di questa relazione, per approfondirla.
  • Gli editori dovrebbero ripensare la relazione con gli inserzionisti e farsi apprezzare per come la pubblicità ora può raggiungere gli utenti attraverso varie strade, canali, attraverso i social media, nuove forme di pubblicità e l’ottimizzazione rispetto ai motori di ricerca.
  • Gli editori devono creare un nuovo sistema dei prezzi non basato sui parametri fin qui adottati (impression-based pricing systems) ma che sappia integrare pubblicità e diffusione sui social network.
  • Bisogna arricchire la pubblicità.
  • Trovate un equilibrio tra sacrosanta protezione dei vostri contenuti da furti di copywrite e consapevolezza che gli aggregatori di notizie, oltre ad agire per il momento dentro i confini della legge, generano un valore per i lettori. Conviene occuparsi di temi che vengono ripresi dai motori di ricerca e dagli aggregatori di notizie.
  • Consiglio per le grandi aziende: a volte conviene tenere distinte le legacy division, cioè la divisione dei periodici (legacy: bel vocabolo) dagli staff che si occupano di raccogliere pubblicità e sviluppare il business per e del digitale.
  • Far pagare per i contenuti è una strategia da valutare con attenzione. Aiuta a ridurre le perdite nelle diffusioni del giornale di carta. Ma non è una soluzione a lungo termine. Meglio giocare questa carta con i contenuti e le app per smartphone.

Columbia University: la storia fino a oggi

Contrassegnato da tag

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...