Crescono i tablet, cala la vendita di ereader nel mondo

Dati sulla diffusione degli ereader e prospettive di crescita per i tablet, in Italia e nel mondo. Gli ereader hanno toccato il picco di vendite nel 2011. Per i tablet, invece, l’età dell’ora non è ancora giunta.

L’articolo di Italia Oggi sulla diffusione degli ereader serve come spunto per ragionare sulla diffusione del tablet, apparecchio su cui si possono leggere i giornali.

I dati riguardano la vendita a livello globale degli ereader, apparecchi sui cui si possono leggere solo libri digitali, gli ebook.

Ebbene, arriva l’ennesima conferma che il mercato degli ereader, una volta raggiunta una certa ampiezza, si ferma. Cresce invece quello dei tablet, che avrà alla fine dimensioni maggiori di quello degli ereader. In altre parole, gli ereader vengono comprati da chi è un appassionato di libri e lettura. I tablet, che consentono di leggere anche altrei tipi di pubblicazioni, come quotidiani e magazine, e sono ricchi di applicazioni come giochi e fotocamere, si rivolgono a un pubblico decisamente più grande e avranno maggiore diffusione. Una buona notizia per gli editori di periodici (e per i loro giornalisti, my friend).

Ma veniamo ai risultati della ricerca.

Nel 2010 si sono venduti nel mondo 10,1 milioni di ereader. Nel 2011 c’è stato il boom, con la punta di 23,2 milioni di apparecchi venduti. Il 2012 scende a 14,9 milioni. Per il 2013 il calo porterà le vendite mondiali complessive a 10,9 milioni e per il 2016 ci si attesterà a 7,1 milioni di device mobili.

Questi risultati, ripeto, riguardano il mercato globale, dunque soprattutto gli Stati Uniti. In Italia, dove sono stati venduti finora pochi ereader, ci sarà una crescita, crisi economica permettendo.

M’interessa perché: 1) aiuta a capire se l’attenzione degli editori si sposta sui tablet; 2) ancora prima, bisogna capire se c’è domanda di contenuti per i device mobili, tra cui l’informazione.

Italia Oggi: ereader in calo

ItaliaOggiTestata

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

2 thoughts on “Crescono i tablet, cala la vendita di ereader nel mondo

    • bach68 ha detto:

      Grazie. Illustra alla perfezione il post. Anche Boston Consulting prevede per gli ereader un calo nelle vendite e una stabilizzazione nella diffusione. L’ereader viene comprato da chi legge molti libri: poche persone in America, ancor meno in Italia. Per un pubblico più ampio (o per i giornalisti…) è molto più utile il tablet. Che infatti, secondo Boston Consulting, venderà entro il 2016 negli Usa almeno quattro volte più degli eredaer.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...