Ci sono anche i periodici nel record dell’e-commerce

Tra i prodotti acquistati online i periodici sono una delle categorie che crescono di più.

Negli Stati Uniti cresce l’e-commerce, che per la prima volta ha superato acquisti online per 50 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre del 2012 (56.8 miliardi di dollari, +14% rispetto a un anno fa). In un anno gli americani hanno speso 186,2 miliardi di dollari.

Ma la cose che vale la pena di riportare in questo blog è la rilevanza dei contenuti: tra le categorie di prodotti che hanno avuto il maggiore incremento negli acquisti ci sono i contenuti digitali (giochi, film…) ma anche libri e periodici. Sì, i periodici.

Proprio l’altroieri sono usciti dati sulle diffusioni dei settimanali e pmensili americani e, in un mercato in crisi, spicca l’incremento delle versioni digitali dei magazine. Sono raddoppiate in un anno, anche se, per ora, rappresentano solo il 2,4% del venduto.

Il Punto: nel mondo digitale c’è ancora spazio per prodotti editoriali e giornalistici di qualità. (Non so cosa sia la qualità, ma è sicuramente qualcosa di diverso dai contenuti frammentari, non verificati, sempre parziali, incompleti, spesso scritti male che troviamo su internet, magari dopo aver speso due o tre ore in navigazione tra siti e blog).

Chi lo dice: «comScore is a global leader in measuring the digital world and preferred source of digital business analytics».

comScore: e-commerce e magazine

comScore

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...