Sei ragioni per credere ancora nei periodici

C’è chi trova 6 ragioni per essere ottimisti sul futuro dei periodici.
Il titolo è proprio questo, nonostante le difficoltà dei giornali:

Six Reasons Why It’s A Great Time To Be In Magazine Media

Le ha elencate e argomentate, queste benedette ragioni, Mary Berner, Presidente e Ceo della Association of Magazine Media (Mpa), l’Associazione degli editori di periodici americani, alla apertura di Swipe 2.0 (swipe.magazine.org), premier digital conference di Mpa.
Leggete tutto. Non voglio neppure fare un riassunto, perché sento odore di discorso autopromozionale.
MA: tra tante affermazioni che suonano come un incoraggiamento rivolto ai propri associati, Mary Berner inserisce alcuni dati da annotare.
Sono proposti sotto forma del quiz.
1. Qual è la percentuale di giovani della fascia 18-24, amanti dei social media, che leggono periodici o seguono su Twitter un direttore o un opinionista di un magazine?
A. 56% B. 13% C. 45% D. 49%
Risposta: 56%— e più della metà ha retwittato il post di un giornalista di un periodico.
2. Qual è la percentuale di consumatori che è entrata in un’edicola digitale alla ricerca di uno specifico settimanale o mensile?
A. 12% B. 22% C. 45% D. 79%
Risposta: 79%, a dimostrazione che i periodici hanno un mercato ampio.

Ma leggete tutte e sei le ragioni.
Il Punto: se i periodici siano ancora rilevanti per i lettori.

Mpa: sei ragioni per credere ancora nei periodici

mpa-logo

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...