Così il primo editore europeo di quotidiani guadagna nel digitale – Axel Springer e la crisi della Bild

Errata corrige? Nei giorni scorsi ho fatto un post su Axel Springer, primo editore europeo ad aver trovato la strada per il successo nel digitale. Segnalavo che anche i giornali, nonostante il calo, restavano un business rilevante per la società tedesca (dall’estensione continentale). Oggi vorrei spiegare come Axel Springer fa i soldi sulle nuove piattaforme. Nel frattempo è uscita la notizia che la media company starebbe per aprire uno stato di crisi con molti esuberi tra i giornalisti. Mio errore? No, Axel Springer rimane il primo editore in Europa nei quotidiani. Ma vuole raddrizzare i conti.

Nessuna errata corrige ma un cambiamento di prospettiva: Axel Springer vuole mettere ordine tra le sue testate della carta e per questo avrebbe intenzione di tagliare tra i 170 e i 200 giornalisti del suo principale quotidiano, il tabloid Bild. Un intervento pesantissimo, che cade su attività che garantiscono anche a inizio 2013 margini di profitto elevati.

Axel Springer è anche l’editore che per primo è riuscito a guadare il fiume del digitale, tentando di sviluppare i nuovi media. E per la prima volta nel 2012 i ricavi del digitale hanno superato quelli della carta stampata. Tutti i dati sui conti, aggiornati al primo trimestre del 2013, sono nel post di alcuni giorni fa.

Come ci sono riusciti? Faccio una rapida sintesi.
Solo un terzo dei ricavi da digitale provengono da attività giornalistiche, come i siti web e i portali delle testate. La parte restante è generata da marketing e siti di annunci e shopping.

Nell’editoria giornalistica Axel Springer è il primo editore europeo di quotidiani con Bild, Die Welt, quotidiani nella Repubblica Ceca, in Ungheria, il principale quotidiano economico svizzero e il relativo portale.

Poi ci sono i quotidiani regionali tedeschi, le guide televisive, le riviste femminili, d’auto, di computer, di fotografia, di lifestyle (da Rolling Stone a Metal Hammer, da Flair a The Iconist). In Russia l’editore pubblica i magazine Geo, Geo Traveller, Forbes, Ok!, nella Repubblica Ceca, in Polonia, in Slovacchia, in Ungheria riviste d’auto, di computer e femminili, Newsweek, in Svizzera periodici d’attalità, salute, economia, in Spagna testate d’auto, computer, videogiochi, fotografia, e ancora auto, femminili, salute e cucina in Francia.

Nel digitale giornalistico troviamo tante posizioni di leadership. Il sito di notizie di Bild è il più grande della Germania, cui si aggiungono il sito web e le applicazioni per i Pad e iPhone del quotidiano, più autorevole, Die Welt. Ci sono i siti di magazine femminili bildderfrau.de, gofeminin.de, onmeda.de (portale leader in Germania sull’informazione di salute e benessere). Siti delle riviste d’auto, come autobild.de, del principale magazine d’auto europeo, ma anche autobildtv.de, con filmati e video sulle quattro ruote, motor-talk.de, principale community europea di appassionati di motori (1,7 milioni di utenti registrati), sportbild.de (portale sul calcio del principale quotidiano sportivo d’Europa), Transfermarkt.de, maggiore community di appassionati di calcio, presente anche in Austria e Svizzera. Auto.cz, è il principale portale di auto nella Repubblica Ceca. In Svizzera troviamo il portale per i giovani e gli studenti, centrato sul tempo libero, amiado.com e quello per studenti students.ch. In Francia sono nati aufeminin.com, principale portale femminile europeo quotato in Borsa, e SeLoger.com, portale di annunci immobiliari numero uno in Francia, acquistato per 600 milioni di euro a fine 2010. CarWale.com è il principale portale dell’auto in India.

C’è poi la galassia di portali commerciali.

Idealo.de, portale di comparazione dei prezzi presente in Austria, Francia, Regno Unito. Ladenzeile.de espone i prodotti di moda di una serie di negozi online. Zanox.com, presente anche in Italia, fornisce servizi di marketing su Internet alle aziende di beni e servizi. Autohaus24.de, raccoglie offerte di auto in vendita, buecher.de è un portalone tedesco per comprare dischi, audio book, ebook, elettronica, software, giochi. E ancora finanzen.net, principale portale finanziario tedesco con le quotazioni della Borsa e l’andamento dei titoli, immonet.de, dove ci sono annunci immobiliari e marketing e promozione delle agenzie, StepStone, per la ricerca di lavoro e di figure professionali, con cinque milioni di utenti al mese in Germania.

Questo è il mondo di Axel Springer, tante posizioni di leadership, sia nel giornalismo sia nell’e-commerce, sia nel marketing, sia nei servizi a community, giovani, aziende.

Signore e signori, avete appena guardato nella sfera di cristallo degli editori.🙂

Come Axel Springer fa i soldi con il digitale.

Axel_Springer_Logo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...