Dall’obiettività al giornalismo dell’interpretazione – Una ricerca della Columbia sull’era digitale

Una ricerca della Columbia University mostra come il giornalismo che riporta i fatti stia lasciano il posto al giornalismo che interpreta la realtà. C’è uno spostamento dal resoconto degli avvenimenti, nel nome dell’obiettività, all’analisi di quel che accade. Un processo iniziato negli anni Novanta e accelerato dal digitale. Perché nel web si celebra l’orgia delle notizie. Ma la gente ha bisogno di significato.

Lo abbiamo detto mille volte, il Web è il regno della notizia ridotta a commodity, qualcosa che viene riportato e copiato mille volte, senza valore aggiunto, un moltiplicatore che toglie valore al lavoro di chi raccoglie i fatti e li riferisce. Per questo, si dice, l’informazione è diventata gratuita e i giornali sono entrati in crisi. Encefalogramma piatto.

Ma nell’epoca dei reporter della porta accanto (il citizen journalism, il giornalismo partecipativo) si sente la mancanza di qualcuno che sappia spiegare il significato dei fatti, che li interpreti e dia una bussola alle persone.

Da qui l’analisi della Columbia University di New York che ha provato a quantificare le notizie presenti sui giornali americani, dal 1955 a oggi, dividendole in quattro categorie: coventional news, cioè il resoconto di qualcosa che è accaduto nelle ultime 24 ore; contextual news, storie che contengono analisi, interpretazione, spiegazione; investigative journalism, che mette sotto la lente i poteri e i potenti; social empathy, storie di persone interessanti.

Il risultato è la crescente importanza delle contextual news, dunque le analisi e le interpretazioni, rispetto alle conventional news, il semplice resoconto. Cliccate sulla tabella per ingrandirla e vedere i risultati dello studio della Columbia.

tipologie di giornalismo

Perché questo sta avvenendo?

L’interpretazione data su Nieman Lab, la fondazione sul giornalismo della università di Harvard, è che nell’era di Internet, in cui le notizie arrivano alla velocità della luce e vengono subito riprese e copiate da mille aggregatori, quel che serve davvero alla gente comune è una bussola, qualcuno che spieghi il significato di quel che accade, che lo analizzi, che ne sottolinei la rilevanza rispetto a mille altre fonti d’informazioni che ci sommergono anche senza che lo vogliamo. E poi nel web la Casa Bianca comunica per conto suo quel che vuole comunicare, senza che qualcuno faccia la fatica di presentarsi a una conferneza stampa, prenda appunti, ritorni in redazione o si metta al computer, e scriva un resoconto per i lettori.

 Explanation and analysis and storytelling have become prevalent in practice. We as audiences continue to demand certain types of experts, even when we can’t tell if what they’re saying is any good. We demand reasons why, even if there can be no singular truth. We demand narrative.

Interpretazione, analisi, narrazione sono diventate pratiche prevalenti. Noi, come pubblico, continuiamo a chiedere certi tipi di esperti, anche quando non sappiamo dire se quel che dicono abbia valore. Chiediamo il perché, anche se non c’è una sola spiegazione. Chiediamo una narrativa.

Il Punto: qual è il valore aggiunto del giornalismo nell’era digitale.

Nieman Lab: l’obiettività e lo spostamento dal resoconto dei fatti alla interpretazione della realtà.

Nieman Lab

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,

2 thoughts on “Dall’obiettività al giornalismo dell’interpretazione – Una ricerca della Columbia sull’era digitale

  1. marco renzi scrive:

    c’è un refuso che io correggerei di corsa perchè cambia il significato dell’analisi : <>

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...