Vendono solo i bookazine – I periodici americani nel primo trimestre 2013

I primi tre mesi del 2013 hanno registrato negli Stati Uniti il maggior calo di sempre nelle vendite di periodici.

Nel primo quarto dell’anno i fatturati sono scesi dell’11 per 100 e le copie vendute sono crollate del 14,5 per 100.

Soffrono i periodici più diffusi e popolari, i primi 50. Che incamerano il 97 per 100 delle perdite. Pari a 96 milioni di dollari. Tengono meglio gli altri, dal 51esimo al 1000esimo.

L’Mpa, l’associaizone degli editori americani di periodici, fa l’analisi della situazione. Le colpe? A parte ragioni contingenti, come il minor numero di uscite nel 2013 rispetto al 2012, si elencano: la concorrenza dei new media digitali, il diverso modo in cui i lettori spendono il loro tempo libero (si attaccano allo smartphone, per cui già pagano l’abbonamento, anziché leggere una rivista), la crisi economica che toglie reddito a famiglie e singoli.

A questo si aggiunge qualche novità nei punti vendita. Gli edicolanti danno meno spazio alle riviste e più ad altri articoli, che garantiscono una maggiore tenuta nelle vendite.

C’è un solo punto luminoso in questo cielo nero pece.

Sono i numeri speciali delle riviste e i bookazines, i libri realizzati raccogliendo gli articoli già usciti su una certa testata.

È un settore in costante crescita. Per sapere qual è il fatturato, guardate la tabella qui sotto.

Bookazines


Se la stampa sta morendo, perché ci sono così tanti lettori disposti a pagare molto per prodotti cartacei che si trovano solo in edicola, i bookazine e i numeri specieli, appunto?

La risposta nell’articolo qui sotto: perché i consumatori richiedono prodotti d’alta qualità editoriale. Insomma, il lettore è ancora disposto a comprare, se il giornale giustifica la spesa.

Audiencedevelopment: come vanno le riviste americane nel primo trimestre 2013.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...