«Il Primo Passo Verso i Periodici Del Futuro» – Yahoo Lancia 2 Magazine Digitali

Yahoo lancia 2 magazine digitali, uno sul cibo, l’altro sulla tecnologia: un gigante di Internet inizia a produrre contenuti giornalistici di qualità. Un pericolo mortale per gli editori tradizionali

Ho letto 2 notizie.

Una buona: l’informazione giornalistica è su Internet il contenuto che coinvolge maggiormente i lettori, facendo passare più tempo sulle pagine: è il concetto di engagement. Nel post del Giornalaio, uscito ieri, si riferisce come l’informazione sia prima per capacità di coinvolgimento in 8 nazioni su 10 analizzate dalla piattaforma Outbrain, che prende in esame migliaia di pubblicazioni. L’Italia, però, fa eccezione. Per arretratezza degli abitanti o del giornalismo?

L’altra notizia è cattiva (ma contiene opportunità). Yahoo ha lanciato una serie di nuovi prodotti, quasi tutti incentrati sull’offerta di contenuti informativi, tra cui 2 magazine, 2 riviste digitali: una di gadget e cultura tecnologica (Yahoo Tech News), l’altra di cucina (Yahoo Food: da vedere entrambe, molto belle). Un big dell’online entra con passo deciso nel cerchio dei media.

Mi hanno colpito questi aspetti:

1) Pare sia la prima volta che un Titano delle tecnologie digitali punti in modo così forte sulla produzione di contenuti informativi originali. Non generati dagli utenti.
2) Per realizzarli, sono stati assunti giornalisti di primo piano. L’ex responsabile del canale tecnologia del New York Times; ex giornalisti della rivista Bon Appétit e Huffington Post Food.
3) Il taglio dei contenuti giornalistici sarà popolare e di servizio. Roba tipo: come arrotolare il caricatore del Mac, come scattare un fantastico selfie, ecco il rasoio da 500 dollari che dura per sempre. In questo Yahoo è maestro di titolazione catchy anche in Italia. L’informazione di base, se fatta bene, non è commodity. È qualità (e ti porta via la pubblicità di cui vivi).
4) Yahoo farà fruttare le news e i magazine con la pubblicità, in particolare quella nativa, oggi tanto discussa e analizzata.
Con sintesi, uno dei boss di Yahoo, Mike Kerns, ha detto che Yahoo Food e Yahoo Tech sono «il primo passo verso la prossima generazione di media product».
Mi sembra che gli editori tradizionali abbiano la fortuna di essere i possessori di contenuti di alta qualità. Ma corrono il rischio di essere scavalcati da chi ha creato e sviluppato le nuove autostrade dell’informazione.

P.S. A proposito di subentri simbolici: Google Italia prende in affitto mezzo palazzo nell’ area residenziale milanese apripista dello sviluppo urbanistico cittadino. A poche centinaia di metri di distanza sorge lo storico edificio venduto pochi giorni fa dalla società che edita il principale quotidiano italiano.

Futuro dei Periodici
Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

3 thoughts on “«Il Primo Passo Verso i Periodici Del Futuro» – Yahoo Lancia 2 Magazine Digitali

  1. Emanuela T Cavalca Altan scrive:

    Mi sembra una grande rivoluzione, d’altra parte è testimoniato dall’aumento degli inserzionisti su Internet e il calo sul cartaceo. E’ il segnale della tendenza del mercato, me lo aveva confermato tre o 4 anni fa una giovane resp mark che lavorava a NY proprio nel settore della comunicazione su Internet . Allora da noi qs fenomeno era ancora a livelli bassi.
    Piuttosto mi piacerebbe avere un’opinione sull’aumento del prezzo del Corriere, arrivato a 1,40: siamo sicuri che questo spingerà verso la lettura cartacea? siamo sicuri che assicurerà un futuro roseo al quotidiano di via Solferino?
    E la qualità dei contenuti e dello stile? L’altro giorno leggevo un articolo di cronaca e l’autore aveva scritto che ” i ladri sgambettavano nella boutique”
    “sgambettavano”? voce del verbo sgambettare?

    • bach84 scrive:

      L’aumento preoccupa anche i giornalisti del Corriere. Ma è coerente con l’idea di rendere il giornale di carta un prodotto premium, riversando i lettori meno interessati sul sito. Chi vivrà… Sugli errori: una volta c’erano plotoni di correttori che raddrizzavano tanti pezzi. Sono stati pensionati quasi ovunque. Grazie per aver scritto.

  2. Marco scrive:

    Yahoo Tech e Yahoo Food mi ricordano un pò la visualizzazione dei risultati di ricerca di Flickr o forse una vecchia versione dei risultati di ricerca su Google, non è organizzata e quindi è difficile trovare quello che si sta cercando. Mi sembra poco mirata e sicuramente non molto interessante per un pubblico che magari ha già altre fonti di riferimento costruite in maniera più mirata e che permettono di navigare tra gli articoli/contenuti e cercare quelli di proprio interesse con maggior precisione e quindi con meno fatica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...