Riflessioni sull’Innovation Report del New York Times

L’Innovation report è uno studio riservato di 96 pagine sull’innovazione digitale al New York Times inviato la scorsa settimana ai top executive del quotidiano. E finito nelle mani e pubblicato dal sito BuzzFeed. Contiene critiche all’organizzazione giornalistica centrata sulla carta. E offre spunti di riflessioni validi per qualsiasi quotidiano e periodico

La domanda fondamentale, contenuta in modo implicito nel rapporto, a cui tutti gli editori devono rispondere, anche in Italia, è questa: come è possibile accantonare la carta, dedicare meno risorse, tempo, attenzione, investimenti alla versione ancora oggi più amata, letta, diffusa, pagata del giornale per riversare tutto ciò su prodotti digitali ancora tutti da sviluppare? Affronta a fondo la questione Vox.com in questo pezzo, che contiene il link diretto a scribd per la lettura dell’intero report del New York Times (di Vox.com si è parlato in questo post di Futuro dei periodici).

Ecco una delle charts di Vox che illustrano il dilemma del prigioniero, il paradosso che può condannare a morte i giornali:

fa vedere come oltre tre quarti dei ricavi del quotidiano Usa provengano ancora oggi dalla carta.

Siamochiamati a difendere con il sangue e finoall’ultimouomo un fortino che (losappiamogià) dovremoabbandonareall’alba :-).

 

times_revenue

Il Poynter Institute ha messo a fuoco il tema della home page: il traffico che nasce dalla home del quotidiano è in declino, cresce l’accesso ai contenuti del giornale dai social media e, di conseguenza, cala il tempo speso dai lettori sulle pagine digitali del quotidiano. Ma rinunciare alla home sarebbe un suicidio. La vera sfida è aumentare, appunto, l’engagement, il coinvolgimento, il tempo speso e le pagine viste.

Invece American Journalism Review elenca uno a uno gli errori commessi da un’organizzazione giornalistica attaccata alla carta quando invece, si afferma, la priorità è una riconversione digital first: prima si pensa al digitale, poi al prodotto tradizionale.

Il Rapporto interno del Times è ampiamente debitore della visione sulla disruption nell’editoria contenuta nell’ormai celebre e seminale studio del professore Clayton Christensen Breaking News.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

2 thoughts on “Riflessioni sull’Innovation Report del New York Times

  1. Gattopardo ha detto:

    C’è un modo per leggere l’intero rapporto?
    Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...